Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Vengono tuttavia utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. Maggiori info OK accetto
  1. Il Committente diretto digita in 30 secondi la sua offerta di carico.
  2. L'offerta è inviata ai soli Trasportatori utili, che magari sono in zona, e che la quotano.
  3. Il Committente sceglie la
    migliore quotazione
    con un click.
  4. Committenti e Trasportatori
    esprimono il loro feedback
    sul servizio ricevuto.
Perchè un circuito ?
Le merci devono essere trasportate con sicurezza e il trasporto deve essere pagato.

Diamo accesso al circuito solo a Fornitori e Clienti selezionati per qualità e correttezza.
Pansa nuovo capo della Polizia: battiamo la paura
 
 
01/06/2013
 
Uno sbirro gentiluomo, poliziotto nel sangue e prefetto nei modi. Alessandro Pansa, 62 anni il 9 giugno, di Eboli (Sa), è l'erede di Antonio Manganelli, scomparso il 30 marzo scorso. Il nuovo capo della Polizia è stato nominato ieri dal Consiglio dei ministri e il titolare dell'Interno, Angelino Alfano, lo ha definito «la scelta migliore». Poi ha ricordato che le priorità di governo sono la lotta alla criminalità e la sicurezza urbana. Pansa ha spiegato: «Puntiamo ad assicurare alla giustizia i criminali e a migliorare sia la percezione della sicurezza che la sicurezza reale, in modo che ognuno possa essere libero dalla paura che attanaglia purtroppo la vita del nostro Paese». Alessandro Marangoni, vicecapo vicario, apprezzato da tutti, resta al suo posto. Molti sostengono che ora c'è un assetto integrato: Pansa è considerato un pensatore e un grande innovatore, Marangoni un ottimo organizzatore. I problemi da affrontare sono molti e diversi sono urgenti. A breve il dipartimento di Ps dovrà fare i conti con una serie di uscite dei dirigenti: da oggi è già vacante la direzione centrale per l'Immigrazione, poi entro l'anno si liberano per limiti di età l'Anticrimine, gli Affari generali, la segreteria del capo dipartimento. E a febbraio 2013 si congedano i prefetti della Criminalpol e dell'Antiterrorismo. A giorni, poi, il consiglio di amministrazione del Viminale procederà a nominare 20 questori e 70 dirigenti in tutta Italia. In sintesi, c'è un ricambio immediato da affrontare nel cuore e nelle arterie principali della pubblica sicurezza.
Alessandro Pansa fa l'en plein alla guida del dipartimento Ps di un gruppo di sbirri che hanno fatto la storia della Polizia, Gianni De Gennaro e Antonio Manganelli, già allo Sco e poi insieme al vertice: De Gennaro numero uno, Manganelli vicario e Pansa vicecapo alla Criminalpol. Considerato «una penna raffinata» e un «grande innovatore», appassionato di orologi e collezionista di scacchiere, il nuovo direttore generale della Ps, dal 1975 in Polizia, ha il vezzo di firmare con una stilografica dall'inchiostro verde. Pansa ha colto subito la grande lezione di Giovanni Falcone, con cui ha lavorato in Sicilia, sulla necessità di colpire Cosa nostra con l'aggressione ai beni mafiosi. Ha pubblicato, tra l'altro, diversi libri su economia, finanza e criminalità, come «La farina del diavolo» (Baldini e Castoldi), firmato insieme a Donato Masciandaro, che ha ricevuto il premio Falcone e Borsellino dall'università di Bologna. Ha avuto incarichi di vertice nella Polizia stradale, ferroviaria, postale, dell'immigrazione, ed è stato commissario di governo per l'emergenza rifiuti in Campania. Ha guidato la prefettura di Napoli - insieme a quelle di Roma e Milano sono considerate sedi "A super", il massimo livello - da sempre appannaggio dei prefetti "doc". Così come a loro è sempre stato attribuito al ministero dell'Interno il dipartimento Affari territoriali, ma poi nessuno si è opposto nel 2010 alla designazione di Pansa per quell'incarico, l'ultimo ricoperto fino a ieri.
Per Nicola Tanzi (Sap) «la scelta di Alessandro Pansa colma un vulnus che era diventato intollerabile. Si tratta di un prefetto e prima ancora di un poliziotto davvero in gamba». Enzo Letizia (Anfp) osserva: «Siamo soddisfatti e ringraziamo il Governo per aver deciso di sciogliere la riserva nominando Capo della Polizia il prefetto Pansa». Felice Romano (Siulp) sottolinea l'esperienza del nuovo Capo anche per «iniziare quel processo di ammodernamento del modello sicurezza a partire dalla revisione dei presidi e del riordino delle professionalità degli operatori».
 
  1. Il Committente diretto digita in 30 secondi la sua offerta di carico.
  2. L'offerta è inviata ai soli Trasportatori utili, che magari sono in zona, e che la quotano.
  3. Il Committente sceglie la
    migliore quotazione
    con un click.
  4. Committenti e Trasportatori
    esprimono il loro feedback
    sul servizio ricevuto.
Perchè un circuito ?
Le merci devono essere trasportate con sicurezza e il trasporto deve essere pagato.

Diamo accesso al circuito solo a Fornitori e Clienti selezionati per qualità e correttezza.
Le News di